Molise

Sovraffollamento carceri, il report del Ministero della Giustizia: situazione critica a Campobasso – isNews

Meno problemi a Isernia e Larino. A lanciare l’allarme è il presidente dell’associazione ‘Antigone’ Patrizio Gonnella che si appella a Mattarella


CAMPOBASSO. La questione del sovraffollamento delle carceri, più volte lanciata su scala nazionale, non lascia indenne il Molise, dove il penitenziario di Campobasso presenterebbe forti criticità.  A lanciare l’allarme è il presidente dell’associazione ‘Antigone’, Patrizio Gonnella, sulla scorta dei dati diffusi dal Ministero della Giustizia nell’ambito del report sulla presenza di detenuti italiani e stranieri nelle carceri al 31 gennaio 2024.

“Il sistema penitenziario italiano – afferma Gonnella – si avvicina a passi da gigante a livelli di sovraffollamento che configurerebbero un trattamento inumano e degradante generalizzato delle persone detenute. Bisogna prendere provvedimenti e prenderli ora perché, con gli attuali ritmi di crescita, a fine 2024 saremo in una condizione drammatica”. Di qui l’appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, “affinché richiami il Parlamento a discutere del tema carcere e a farlo basandosi su scelte pragmatiche e non su approcci ideologici”.

Intanto, tornando a guardare in regione, si apprende come nella Casa circondariale del capoluogo, a fronte di una capienza regolamentare di 106 detenuti, erano presenti 148, di cui 43 stranieri. Numeri meno preoccupanti per il carcere di Isernia con una capienza regolamentare di 50 detenuti e 57 presenti (16 stranieri). Situazione in linea nel penitenziario di Larino: capienza regolamentare 119 detenuti, 119 presenti al 31 gennaio 2024, di cui 7 stranieri.


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »