Sport

Pallanuoto, Settebello in semifinale ai Mondiali: Grecia battuta in rimonta 11-10


DOHA – Dopo il pass olimpico sofferto e conquistato contro gli Stati Uniti, il Settebello vince 11-10 la sfida dei quarti Mondiali contro la Grecia vicecampione uscente e vola in semifinale dove incontrerà, giovedì 15 alle 16 italiane, la Spagna che è stata di bronzo ai campionati a Fukuoka sei mesi fa e che a Doha non ha mai perso una gara.

Di Fulvio, rigore decisivo

Partita durissima, molto fisica, in affanno e in rincorsa per due terzi, risolta dagli azzurri allo scadere: a meno di due minuti dal termine, in svantaggio 9-10, Di Fulvio si procura il rigore che porta al pareggio. A 42 secondi dal fischio finale, è sempre lui a segnare il gol decisivo: 11-10. Doppietta per Condemi (MVP) e Fondelli, una rete a testa per Di Fulvio, Damonte, Echenique, Presciutti e Velotto.

Campagna: “La squadra mi ha emozionato”

L’ultima scintilla accende il fuoco a bordo vasca, il ct Sandro Campagna urla: “Questo è il percorso che volevo fare, con queste partite dure che ci hanno fatto crescere e ci faranno crescere. La squadra mi ha emozionato, non abbiamo mai mollato un centimetro. Non eravamo brillanti, le fatiche si fanno sentire, la Grecia era più fresca ed intensa e noi all’inizio eravamo un po’ nel pallone, arrivavamo in ritardo in tutte le situazioni, poi siamo cresciuti sensibilmente nel corso della partita e non hanno perso lucidità, nonostante fossimo di due gol sotto alla fine. I ragazzi sono stati fantastici. Non era facile né scontato, devo fare loro i miei complimenti. Questo è il migliore allenamento per lottare mentalmente nelle difficoltà, questo genere di partite non possono essere riprodotte in nessun allenamento”.

Di Somma: “Giocato con la testa”

Di Somma, premiato come miglior giocatore: “Da Fukuoka è stato un percorso tosto perché volevamo dimostrare quello che meritavamo: la qualificazione a Parigi e questo quarto di finale. Fa capire a tutti cosa valiamo, cosa siamo come squadra e dove meritiamo di essere. La squadra ha giocato con la testa. Siamo riusciti a recuperare un gap di due gol alla fine, quindi non posso dire altro che essere soddisfatto. Dopo la conquista del pass, abbiamo iniziato a divertirci, ci siamo tolti un peso che non era da poco. Questo quarto di finale l’abbiamo giocato spensierati e penso si sia visto. Abbiamo vinto meritatamente una partita dura, complimenti alla Grecia e pensiamo alla semifinale con la Spagna”.

Tutti ringraziano Di Fulvio, in particolare, Condemi dice che “volevo baciarlo, non ci sono riuscito, il fuoriclasse si vede in queste situazioni. Una partita veramente incredibile, non bellissima, di sacrificio.Non so veramente che dire. Io dico sempre che il torneo inizia dai quarti di finale in poi perché queste sono le partite vere e sono queste le partite dove si vedono i grandi giocatori e soprattutto le grandi squadre come siamo noi”. Un Settebello che torna a giocarsi le medaglie a un Mondiale da Budapest 2022, quando fu argento.


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »