Sicilia

Calcio: Nations League, a Parma arriva la Svizzera, azzurre si giocano il 2° posto nel girone

Parma, 4 dic. – L’Italia arriva a Parma portando con sé l’entusiasmo generato dal successo in casa delle campionesse del mondo. Emozioni indelebili che andranno gestite e veicolate nel migliore dei modi nei 90 minuti che chiuderanno il cammino azzurro nel girone di Nations League: domani (ore 19, diretta su rai Sport) allo stadio ‘Ennio Tardini’ di Parma la Nazionale di Andrea Soncin scenderà in campo con la Svizzera per conquistare il secondo posto. Un traguardo che la squadra raggiungerà facendo più punti della Svezia, impegnata alla stessa ora a Malaga contro la Spagna.

“Il nostro obiettivo era quello di arrivare all’ultima giornata con la possibilità di giocarci qualcosa di importante – ha dichiarato il commissario tecnico – ci siamo riusciti e il merito va dato alle ragazze, sono loro che ci hanno portato fin qui. Sono sempre stato fiducioso perché questo gruppo lavora ogni giorno con disponibilità e grande determinazione”. Soncin non perde occasione di sottolineare lo spirito della sua squadra, che con impegno, gioco e attaccamento alla maglia sta tornando a scaldare i cuori degli italiani. “L’entusiasmo e il riavvicinamento dei tifosi passa giocoforza dalle nostre prestazioni e dai risultati. Le artefici di tutto quello che stiamo facendo sono le giocatrici. Stanno dimostrando di voler crescere, sanno che si devono meritare l’azzurro giorno dopo giorno e che non devono dare nulla per scontato. Lavorare con loro è veramente piacevole: è un mondo che fino a pochi mesi fa non conoscevo, ma che mi sta regalando grandissime emozioni”.

Le stesse emozioni che l’Italia cercherà di rivivere domani insieme al pubblico che riempirà le tribune dello stadio. I biglietti potranno essere acquistati nelle agenzie Vivaticket e sui siti figc.vivaticket.it e vivaticket.com fino all’inizio dell’incontro, il 24° tra le due nazionali (17 vittorie italiane, 4 svizzere, 2 pareggi). “Sarà una partita diversa rispetto alle ultime che abbiamo affrontato, sotto molto punti di vista – ha concluso – incontreremo un’avversaria che ha un nuovo allenatore e che è reduce dalla vittoria con la Svezia. Non sarà affatto facile ma, come detto, sono molto fiducioso”.

In conferenza stampa, accanto al Ct, c’è Arianna Caruso, che con la sua perla – la tredicesima in Nazionale – ha deciso la gara d’andata con la Svizzera, la prima della gestione Soncin. “La vittoria con la Spagna ci ha dato grande convinzione – ha sottolineato la centrocampista – siamo pronte a fare un’altra grande partita, vogliamo assolutamente ripeterci”.

Gli occhi della centrocampista brillano di felicità, per il momento che sta vivendo – in azzurro e in bianconero – e anche perché l’impresa con le Furie Rosse è troppo recente per essere accantonata. “Penso che sia giusto prenderci i nostri meriti. Questo non vuol dire che domani sarà facile, ma vogliamo portare in campo le sensazioni vissute nella gara con la Spagna. Spero che la Svizzera possa portarmi fortuna come avvenuto a San Gallo. Sara un match complicato, come tutti quelli che abbiamo disputato nel girone. Fin qui siamo state molto brave, anche se ci dispiace di aver lasciato qualche punto per strada. Speriamo che al Tardini ci saranno tanti spettatori a sostenerci, dopo questo percorso entusiasmante ci aspettiamo una bella cornice di pubblico”.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA




Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »