Ambiente

A tutto risparmio, la domanda di gas cala del 20% in Italia

(ANSA) – ROMA, 04 APR – Tra settembre 2022 e febbraio 2023 la
domanda di gas in Italia è scesa del 20% rispetto allo stesso
periodo dei tre anni precedenti secondo il rapporto “Risparmi:
la cura efficace che ha fatto guarire il mercato del gas” di
Ecco, think tank italiano per il clima. Nell’intero scorso anno,
la riduzione della domanda è stata del 9,8% rispetto al 2021.

Questo calo è in linea con quello europeo: -13%, 330 miliardi
di metri cubi nel 2022, a fronte dei 380 del 2021. Il risparmio
ha permesso al mercato europeo di riequilibrare domanda e
offerta di gas, portando i prezzi a 40-50 euro a megawattora
rispetto a valori sempre superiori ai 100 euro nel 2022. E alle
famiglie di contenere le bollette. A Milano una famiglia tipo
ha visto ridursi i rincari del 5% per effetto delle temperature
più calde, del 15% grazie alle azioni di risparmio individuali e
del 27% grazie ai sostegni economici del Governo.

“La crisi del gas si è progressivamente riassorbita grazie a
risparmi, efficienza e rinnovabili. La domanda di gas è scesa
del 20% nel periodo invernale, riportando il mercato in
equilibrio. Gli stoccaggi escono dall’inverno ancora ben forniti
(57%) e questo rappresenta la maggiore garanzia contro il
rischio di nuove crisi dei prezzi”, afferma il co-fondatore e
direttore esecutivo, Politiche nazionali di Ecco, Matteo
Leonardi. “Interventi emergenziali, quali il calo della
produzione industriale o il maggiore ricorso al carbone – per
Leonardi – potranno essere scongiurati solo se le future
politiche saranno in grado di consolidare gli sforzi virtuosi di
famiglie e imprese nel ridurre i consumi”. (ANSA).


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »