Economia

The Body Shop, la crisi dei prodotti “amici” degli animali non finisce. Taglierà 2mila posti


MILANO – La catena di negozi per la cura del corpo The Body Shop, famosa per i suoi prodotti non testati sugli animali, ha presentato istanza di fallimento per le sue attività nel Regno Unito, mettendo a rischio 200 negozi e oltre 2.000 posti di lavoro. Gli amministratori di Frp gestiranno ora il concordato di The Body Shop International limited, di proprietà della società di private equity Aurelius, e la ristrutturazione delle attività britanniche dell’azienda al fine di “rivitalizzare questo marchio iconico“, si legge in un comunicato.


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »