Abruzzo

Teatro, “Bianca come la neve” in scena matinée a Corropoli – Abruzzo


Produzione Teatro Stabile Abruzzo e messinscena di Terrateatro


(ANSA) – CORROPOLI, 25 MAR – Matinée a Corropoli (Teramo), il
27 e il 28 marzo, al ‘Cineteatro Italia’, dalle ore 10, con
“Bianca come la neve” da Biancaneve dei Fratelli Grimm, testo e
regia Ottaviano Taddei, con Cristina Cartone, Luca Settepanella,
Ottaviano Taddei, suoni originali Alex Ricci, costumi e
scenografia Monica Galiffa, scenotecnica Roberto Galiffa, luci
Alessandro Pediconi. Una produzione del Teatro Stabile
d’Abruzzo.
   
“Biancaneve – spiega il regista Ottaviano Taddei – è stata
narrata in varie forme in tutti i Paesi e le lingue del mondo.
   
In genere le fiabe iniziano quando la vita del bambino è giunta,
in qualche modo, a un punto morto. In Biancaneve non è una
difficoltà esterna, ma il rapporto tra la bambina e i suoi
genitori a determinare la situazione problematica. Ed è da
questo punto focale che si snoda la messa in scena di
Terrateatro, è questo conflitto tra figlia e madre/ matrigna a
dare lo slancio alla rilettura della fiaba. Ciò che intendiamo
mettere in luce è la forza interiore di Biancaneve che, compresa
la difficoltà di rapporto, si accinge all’impresa disperatamente
solitaria di trovare se stessa. Gli anni che Biancaneve
trascorre con i sette nani rappresentano il suo periodo di
avversità, di problemi da superare, le sue fasi di sviluppo. La
figura genitoriale materna diviene, nella storia, vittima del
gioco edipico tra madre e figlia per conquistare il padre. Dal
punto di vista psicologico, sembra essere questo il motivo del
conflitto, volersi contendere il padre, la non accettazione da
parte della madre/matrigna della bellezza della figlia e del
deterioramento della sua di bellezza”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Back to top button
Translate »