Abruzzo

Salute, Cipolletti,screening cardiologico 0-14 in Commissione

FOTO

(ANSA) – L’AQUILA, 06 APR – “È una risoluzione importante
largamente sollecitata che ho ritenuto doveroso presentare”. Lo
dichiara, in una nota, il consigliere regionale abruzzese Marco
Cipolletti (FdI) con riferimento alla risoluzione “Misure per
l’istituzione dello screening cardiologico per la fascia di età
ricompresa tra 0 e 14 anni” presentata martedì scorso in
Commissione Sanità della Regione Abruzzo.
   
“Il network comunitario (Ue) Euromomo.eu ha evidenziato nel
corso del 2022 un picco di mortalità generale, con riferimento
particolare a un suo eccesso rispetto alla fascia di età 0-14
anni. La Risoluzione nasce da evidenze fattuali contenute in
dati ufficiali comunicati dall’Anagrafe Nazionale Popolazione
Residente, quindi dall’Istat a Euromomo.eu che aggrega i dati di
ben 19 Paesi europei”.
   
Cipolletti, che in Commissione ha operato una disamina
esaustiva della risoluzione, aggiunge che “è doveroso monitorare
questi dati e portare avanti tutte le iniziative possibili e
necessarie, iniziando dalla risoluzione già proposta. Ho
premesso, in Commissione, che con l’assessore alla Salute, che
ringrazio per la sua particolare attenzione a queste
problematiche, e i colleghi commissari, saranno possibili tutti
gli approfondimenti del caso entrando nel merito degli aspetti
tecnici ed economici della proposta. Al di là della
strumentalizzazione politica che fa ritenere, secondo alcuni, la
problematica dubbia e persino strumentale ritengo, con
convinzione, che sia necessario essere invece concreti e
procedere speditamente nell’applicazione dello screening. Un
monitoraggio volontario, operato in sinergia con tutti gli
operatori sanitari utili allo scopo, avrebbe anche la finalità
di sensibilizzare tante delle famiglie interessate a una
tematica probabilmente sottovalutata. Faro dell’iniziativa resta
lo spirito costituzionale del principio di precauzione,
corollario dell’articolo 32, che impone alle istituzioni di dare
risoluzione alle problematiche sanitarie evidenti a mezzo di
concrete attività di prevenzione”. (ANSA).
   


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »