Ambiente

Rinnovabili, il maggior numero di imprese in Lombardia – Energia

(ANSA) – ROMA, 23 MAR – E’ la Lombardia la regione italiana
con il maggior numero di imprese del settore delle fonti
rinnovabili, ma al secondo posto si classifica il Lazio, seguito
da Veneto, Campania ed Emilia Romagna. Lo rivela il primo
rapporto sulla geografia produttiva delle rinnovabili in Italia
“Le Filiere del futuro”, promosso da Fondazione Symbola e
Italian Exhibition Group e presentato a Rimini alla fiera della
transizione energetica K.EY.

Su 21.378 imprese censite nella filiera delle rinnovabili, il
44,15% si occupa di installazione e manutenzione, il 14,1% di
commercio, l’11,2% di manifattura, il 7,2% di produzione di
energia (7,2%), il 7,1% di consulenza, collaudo e monitoraggio.

Quasi un terzo delle imprese si concentra in Lombardia e
Lazio. La Lombardia, in particolare, con 3.778 imprese e 17,7%
di quota percentuale è la regione con la maggiore presenza di
imprese in Italia, seguita dal Lazio con 2.446 e una quota del
10,5%. Al terzo posto si colloca il Veneto (1.995, 9,3%),
regione seguita dalla Campania (1.733, 8,1%) e quindi a
brevissima distanza dall’Emilia-Romagna (1.703, 8,0%). Queste
cinque regioni costituiscono nell’insieme il 53,6% del totale
delle imprese individuate.

A livello provinciale Roma è prima (1.735 imprese, 8,1% del
totale nazionale), con un risultato fortemente condizionato
dalle attività di installazione. Seguono nell’elenco da Milano
(1.510, 7,1%), Napoli (833, 3,9%), Torino (659, 3,1%) e Brescia
(542, 2,5%).

Per la produzione manifatturiera emerge Milano, con 116
imprese (4,8% del totale nazionale), seguita da Brescia (108,
4,5%), e da tre provincie Venete: Vicenza (101, 4,2%), Padova
(84, 3,5%) e Treviso (79, 3,3%). (ANSA).


Source link

articoli Correlati

Back to top button
Translate »