Basilicata

Rete elettrica Parco Murgia Materana a tutela capovaccaio


Video
Torino, il laboratorio di body language che educa alla sessualita' (ANSA)

(ANSA) – MATERA, 01 APR – “Il Parco della Murgia Materana è
l’unico del nostro Paese con le linee elettriche completamente
isolate e che evitano la folgorazione dei volatili e in
particolare di specie protette”: lo ha detto stamani a, Matera,
il presidente dell’Ente Parco, Michele Lamacchia, al convegno
su ”La lotta all’uso illegale del veleno: un impegno per
tutti”, nell’ambito del progetto ”Life Egyptian Vulture” che
ha attivato misure per la conservazione del capovaccaio in
Italia e nelle isole Canarie.
   
Nell’Ente Parco ritorna periodicamente, dopo le migrazione,
una coppia di capovaccai delle sette censite tra Calabria,
Basilicata e Puglia che partecipano al progetto.
   
Il programma, avviato nel 2017, e che si concluderà a
settembre 2022, ha attivato iniziative tra Italia e Spagna
(isole Canarie) per la conservazione e tutela della specie,
spesso falcidiata dalla folgorazione delle reti elettriche,
avvelenamenti o annegamento.
   
La misura, che ha potuto contare su un investimento di cinque
milioni di euro, ha attivato iniziative di sensibilizzazione per
contenere le cause che ostacolano il rientro delle specie e per
promuoverne il ripopolamento. Ogni anno vengono liberati nelle
aree dedicate alcuni esemplari di capovaccaio, allevati dal
centro di recupero animali selvatici di Semproniano (Grosseto),
ma finora con risultati contenuti, a causa dei fattori che
mettono a rischio il ritorno dei volatili dalle zone sahariane.
   
Beneficiari del progetto sono il coordinatore
E-Distribuzione, le Regioni Puglia e Basilicata, Gobierno de
Canarias, Federparchi, Irpa, E- Distribucion e Gesplan. (ANSA).
   


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »