Sardegna

Regionali, sette candidati “impresentabili” per la Commissione Antimafia | Prima pagina, Regione

I candidati al consiglio regionale della Sardegna ritenuti “impresentabili” dalla Commissione parlamentare Antimafia sono sette. Tra questi c’è l’assessora uscente dell’Agricoltura, Valeria Satta (Lega), poi Valerio De Giorgi (Democrazia cristiana con Rotondi), Maria Grazia Giordo (Sinistra futura), Sergio Oriti Niosi (Forza Italia-Berlusconi-PPE), Antonello Peru (Sardegna al centro 20venti), Giovanni Satta (Alleanza Sardegna-Pli) e Salvatore Sechi (Liberu).

Secondo quanto rilevato dalla Commissione, l’assessora Satta è a processo a Cagliari per concussione nell’inchiesta sulle nomine ritenute illegittime di alcuni dirigenti della Regione sarda. De Giorgi dovrà comparire in aula a marzo, sempre a Cagliari, con l’accusa di corruzione, mentre Maria Grazia Giordo è stata condannata a sette anni in primo grado dal Tribunale di Cagliari per associazione finalizzata al traffico degli stupefacenti, sentenza contro la quale ha presentato appello.

Oriti è a processo per corruzione in atti contrari ai doveri di ufficio. Peru è accusato di corruzione, mentre Giovanni Satta è accusato di associazione finalizzata al traffico degli stupefacenti. Infine Sechi è a processo per associazione con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico.

Leggi le altre notizie su www.cagliaripad.it


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »