Friuli Venezia Giulia

Primo incontro Commissione interdisciplinare per Piano Prospettiva Famiglia – PORDENONEOGGI.IT

PORDENONE – Primo incontro in Municipio per la Commissione interdisciplinare prevista dal percorso avviato dall’Amministrazione Comunale per ottenere la certificazione di Comune Amico della famiglia rilasciata dall’Agenzia per la coesione sociale della Provincia autonoma di Trento. Ne fanno parte Chiara Cristini, presidente Commissione Pari Opportunità, Anna Facondo, Consigliera di parità di area vasta, Marina Moro, referente del Consultorio familiare del Distretto del Noncello, Flavia Maraston, Dirigente del Settore Cultura, istruzione, sport e politiche giovanili, Sabrina Paolatto, Dirigente del settore Servizi finanziari e responsabile delle farmacie e Federica Brazzafolli, Dirigente del Settore Politiche internazionali, col coordinamento della Dirigente del settore Servizi alla Persona e alla Comunità, Rossella Di Marzo. Partecipano anche le funzionarie delegate Erika Perissinotto e Donatella Miniutti.

“La nomina di una Commissione interdisciplinare formata da figure interne al Comune e da candidati ed esperti esterni che possono contribuire ad ampliare la lettura dei bisogni, delle risorse e delle azioni “family friendly” da implementare – sottolinea l’Assessora alle Politiche Sociali e alle Pari Opportunità Guglielmina Cucci, che sovrintende tutti i lavori – è un passaggio obbligato per ottenere la certificazione “Comune Amico della famiglia”, di cui è stato avviato l’iter, ed è esemplificativa di quel concetto di trasversalità sotteso all’idea di promozione di politiche che mettano al centro la famiglia come nucleo propulsore di azioni di miglioramento della qualità di vita, dell’attrattività della città e dello sviluppo sostenibile, che sta alla base del Piano Prospettiva Famiglia. Già durante questo primo incontro sono emersi molti stimoli e molti spunti di riflessione, grazie all’apporto dei diversi punti di vista delle componenti”.

Il Piano “Prospettiva Famiglia”, approvato dalla Giunta a luglio 2023 è l’esito di un percorso di formazione e promozione avviato dalla Regione FVG in attuazione della Legge regionale 10 dicembre 2021, n. 22 “Disposizioni in materia di politiche della famiglia, di promozione dell’autonomia dei giovani e delle pari opportunità” con l’obiettivo di promuovere un territorio “Amico della famiglia”, con riferimento al lavoro già sviluppato dall’Agenzia di coesione sociale della Provincia di Trento e si basa su un approccio di lavoro trasversale alle diverse politiche e al territorio per promuovere benessere, coesione sociale, inclusione e qualità di vita, incidere sul declino demografico e affrontare i cambiamenti dei bisogni della popolazione.


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »