Economia

Pnrr, l’affondo della Corte dei conti: “Sperpero” delle risorse. No alla proroga dello scudo erariale


ROMA – Frodi e “indebite percezioni delle risorse” da parte dei soggetti attuatori, ma anche opere che vengono realizzate senza seguire i progetti, generando così “uno sperpero” dei fondi assegnati. È la Corte dei conti ad alzare il velo sulle irregolarità che stanno attraversando l’attuazione del Pnrr. Un quadro allarmante quello che emerge dalla relazione del procuratore generale della magistratura contabile Pio Silvestri in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario.


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »