Emilia Romagna

Laboratori musicali nei parchi modenesi, seconda edizione per “Strumentando outdoor”


Dal parco della Londrina al parco della Repubblica, dall’area verde di via San Giovanni Bosco al parco della Ghiacciaia fino a piazza Matteotti. A Primavera “Strumentando”, la rassegna di laboratori musicali a cura del Settore Servizi educativi del Comune di Modena attraverso la Sezione musicale del Centro educativo Memo e Arci Modena, diventa outdoor. Esce da Memo e dai Servizi integrativi dove si è svolta fino ad ora per far giocare con la musica molti più bambini e famiglie nei parchi e nelle aree verdi della città.

La nuova edizione di Strumentando Outdoor è stata presentata martedì 2 aprile nei locali di Strapapera, la ludoteca comunale situata in via S. G. Bosco, gestita dall’Associazione Arci Modena. Erano presenti l’assessora a Istruzione, Formazione, Sport, Pari opportunità Grazia Baracchi, il vice presidente di Arci Modena Gerardo Bisaccia, educatori del Memo ed esperti musicali di Arci. Il primo appuntamento è in programma nella mattinata di sabato 6 aprile in piazza Matteotti nell’area antistante il Centro Momo.

La musica per giocare, esplorare il corpo, socializzare e crescere; la musica anche per aprire canali di comunicazione che vanno oltre le parole laddove le parole sono ancora poco o per niente padroneggiate. Dall’importanza della musica per la crescita, sulla scorta della lunga esperienza dei progetti musicali proposti ormai da anni in nidi e scuole d’infanzia del sistema integrato 0/6, è nata lo scorso anno la prima edizione di Strumentando, i laboratori musicali, rivolti a bambini della fascia da 0 a 6 anni di età, presso il Centro educativo Memo e i Servizi integrativi.

“L’alto numero di adesioni – spiega l’assessora Baracchi – ha fatto emergere il bisogno delle famiglie di condividere assieme ai figli esperienze di gruppo significative che permettano l’incontro con altri genitori e bambini, in grado di insegnare come si può giocare con la musica anche con bambini molto piccoli senza bisogno di elevate competenze”. Nell’edizione Strumentando 2023/2024 gli appuntamenti sono stati raddoppiati continuando però ad offrire esperienze differenziate per età e a numero chiuso.

“I tanti partecipanti e la positiva esperienza appena conclusa – continua l’assessora – ci ha portati a pensare di riproporre il progetto riformulando l’offerta per accogliere più famiglie rendendo libero l’accesso e includendo una fascia più ampia di bambini. L’arrivo della Primavera ci ha poi permesso di pensare a uno Strumentando Outdoor all’aperto e soprattutto nei parchi cittadini, accogliendo contemporaneamente bambini di diversa età. La nuova formula combina pertanto musica, massima accoglienza ed esperienze all’aria aperta: ingredienti indispensabili per il benessere e la crescita dei bambini”.

Il programma

Esplorazioni sonore, giochi ritmici, body percussion e giochi di movimento: “Strumentando Outdoor” la nuova rassegna proposta dal Settore Servizi educativi del Comune di Modena si articola in cinque appuntamenti, tutti in programma dalle 10.30 alle 12.30 e tocca diverse zone della città.

I laboratori, condotti da esperti musicali, sono rivolti a bambini da 0 a 11 anni e alle loro famiglie; propongono giochi musicali in base all’età e numero dei partecipanti che saranno suddivisi all’arrivo in piccoli gruppi omogenei grazie alla presenza di più esperti musicali di Arci che condurranno le attività. L’accesso è libero e gratuito, dunque, chi desidera partecipare potrà presentarsi direttamente nel giorno, orario e luogo delle attività.

Il primo appuntamento sarà sabato 6 aprile in piazza Matteotti nell’area antistante il Centro Momo; sabato 13 aprile i giochi musicali animeranno il parco della Londrina (con accesso da via Corassori); lunedì 22 aprile arriveranno al parco San Giovanni Bosco nell’area antistante la Ludoteca Strapapera; martedì 11 giugno Strumentando farà tappa al Parco della Repubblica (con accesso da via Salvo D’Acquisto) e, infine, martedì 18 giugno al parco della Ghiacciaia di via Caduti sul Lavoro.

Durante i laboratori saranno esplorati materiali sonori e sonorizzate storie o brani musicali; costruiti strumenti musicali con materiali di recupero, utilizzati per piccole performance strumentali di gruppo. Potranno inoltre essere proposti semplici giochi ritmici con utilizzo della voce o della Body Percussion per accompagnare filastrocche o canzoni ritmate fino a piccole coreografie di movimento per danzare al ritmo di musiche tradizionali o etniche.

La musica è un mezzo prezioso per lo sviluppo cognitivo, affettivo e motorio del bambino. Attraverso l’ascolto e il movimento si offre uno spazio simbolico e relazionale volto ad attivare processi di cooperazione e socializzazione, a valorizzare creatività e partecipazione, a sviluppare il senso di appartenenza alla comunità e l’interazione tra culture diverse.

Dopo gli appuntamenti all’aperto in programma nei mesi di aprile e giugno, da settembre Strumentando indoor riporterà i bimbi a giocare con la musica nei locali dei Servizi integrativi del Comune. Nei nuovi appuntamenti al Triva, al Barchetta, al Memo, al Momo e alla Ludoteca Strapapera si giocherà ancora con i suoni e i ritmi, costruendo oggetti sonori con materiali poveri ed esplorando i suoni del mondo ma anche incontrando gli strumenti musicali reali, da quelli piccoli come l’ukelele a quelli grandi come il violoncello fino a trovare tante strade per realizzare e condividere anche a casa momenti di scoperta e di valorizzazione del linguaggio musicale.


Source link

articoli Correlati

Back to top button
Translate »