Sport

Juve, rinnovo Chiesa: c’è il sì per un anno. Si tratta con Bremer e Vlahovic


L’attaccante scade nel 2025, il club ha ottenuto la promessa che non andrà via a zero. DV9 può allungare al 2028

Fabiana Della Valle

– torino

Priorità ai rinnovi. In attesa che a gennaio riapra il mercato, la missione di Cristiano Giuntoli e Giovanni Manna è concentrarsi sui prolungamenti di contratto. Dopo Gatti, Locatelli e Fagioli, che hanno firmato tutti di recente, allungando il loro rapporto con la Signora, il d.t. e il d.s. si occuperanno di Gleison Bremer, Dusan Vlahovic e Federico Chiesa. Non esiste un ordine preciso, di sicuro l’unica situazione con un minimo di urgenza è quella dell’azzurro, che ha un contratto fino al 2025. Certo, non è a scadenza il prossimo giugno e la Juventus non rischia di perderlo a zero, il club però vuole cautelarsi per evitare di ritrovarsi a giugno di fronte a un’offerta e con un limitato potere contrattuale. Per questo ha già cominciato a parlare con il procuratore del giocatore, Fali Ramadani, con cui c’è un rapporto franco e schietto.

la promessa di chiesa

—  

C’è già stato un incontro di recente e altri ne seguiranno, perché servirà del tempo per trovare una soluzione che accontenti tutti. Al momento alla Continassa non sono preoccupati, perché hanno già incassato da Ramadani la promessa che non porterà via il giocatore a scadenza di contratto. Tradotto, c’è la disponibilità ad aprire una trattativa per un rinnovo, che darebbe più garanzie ai bianconeri ma non escluderebbe la cessione. In sostanza la Juventus è intenzionata a offrire a Chiesa il prolungamento di un solo anno, come con Rabiot, alle stesse cifre. Dal canto suo il club s’impegnerebbe a considerare eventuali offerte che potrebbero arrivare a giugno, nel caso in cui il giocatore volesse essere ceduto, o ad aumentargli l’ingaggio (attualmente Federico guadagna 5 milioni) se la stagione sarà stata particolarmente positiva.

bremer, si tratta

—  

Diverse le situazioni di Bremer e Vlahovic, che hanno ancora rispettivamente 3 anni e mezzo (fino al 2027) e 2 anni e mezzo di contratto. Gli agenti del difensore hanno già incontrato i dirigenti bianconeri, che hanno manifestato la volontà di prolungare di un anno per abbassare i costi di ammortamento. Bremer si è detto disponibile ma senza toccare l’ingaggio al ribasso (stipendio attuale di 5 milioni) e soprattutto senza fretta, avendo ancora un accordo lungo davanti. Quando si rivedranno, il brasiliano valuterà con calma la proposta bianconera, ma anche nel suo caso un rinnovo non chiuderebbe a un’eventuale cessione.

dusan, primo sì

—  

Infine Vlahovic, legato alla Signora fino al 2026 da un accordo oneroso. Il serbo è partito da 7,5 milioni di euro ma ha un contratto a salire che lo farà arrivare a guadagnare fino a 12 milioni all’anno (ora ne prende 10). Allungare di uno o due anni (l’idea è fino al 2028) permetterebbe al club di abbassare i costi e potrebbe diventare un vantaggio anche per il centravanti serbo in previsione di un possibile addio, perché con un valore di mercato più umano sarebbe anche più appetibile. Anche in questo caso ci sono già stati i primi contatti con il procuratore Dario Ristic, Dusan ha aperto al rinnovo (come raccontato anche nell’intervista alla Gazzetta), ora bisognerà trovare l’intesa.




Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »