Basilicata

Due argenti europei per l’azzurra Delia in Bulgaria





2 minuti per la lettura

SOFIA (BULGARIA) (ITALPRESS) – Alla sua prima esperienza in un campionato continentale Senior, Celine Delia sale sul secondo gradino del podio europeo a Sofia, in Bulgaria, nella categoria fino a 55 kg con un totale di 195 kg. Per lei anche l’argento di slancio con 111 kg sollevati in terza prova. Nello strappo l’azzurra è tra le ultime a salire in pedana, con 83 kg. Non va la prima, con il bilanciere che non riesce ad incastrarsi; va invece la seconda in cui Celine non ha paura di alzare la posta in palio a 84 kg. Dopo gli 85 kg sollevati dall’atleta bielorussa Yulia Hulina e dalla turca Burcu Alici, l’azzurra si propone in terza prova con 86 kg ma purtroppo anche questa volta non riesce l’incastro. Ce la fa invece la norvegese Sol Anette Waaler che scavalca tutti e va a piazzarsi in testa alla classifica, facendo scivolare Delia al 4° posto di specialità, ad un solo kilo dal podio. E’ di nuovo battaglia nello slancio: l’azzurra sale in pedana con 105 ma non riesce la girata. Convinta dei suoi mezzi però rilancia senza paura e torna in pedana con 107 kg e questa volta non li sbaglia, scalzando tutte le avversarie e piazzandosi in testa. E’ sfida a due, dunque, tra Delia e l’armena Aleksandra Grigoryan. L’azzurra alza la posta sollevando 111 kg in terza prova, la misura del (suo) record italiano di specialità, raggiungendo un totale di 195 kg; riesce nel miracolo l’avversaria armena che tira su 115 kg, misura utile a scavalcare l’italiana e piazzarsi in testa alla classifica. Tanta soddisfazione comunque per l’azzurra che, al suo primo Europeo Senior, riesce a conquistare due preziose medaglie d’argento. “Sono contentissima e soddisfatta per questa medaglia conquistata – le parole di Delia – La gara è stata durissima, peccato per lo strappo che poteva andare decisamente meglio visto la preparazione che ho fatto. Mi rifarò al Mondiale”. Così il dt azzurro Sebastiano Corbu: “Celine è stata brava. L’armena nell’ultima prova ha fatto davvero un miracolo. Prendiamoci questa medaglia d’argento all’esordio in un Europeo senior che è stato un ottimo risultato e conferma l’ottima preparazione fatta”. Domani doppio appuntamento azzurro a Sofia: alle ore 16.00 sale in pedana nella categoria 59 kg Lucrezia Magistris, che tenterà di incrementare i suoi 217 kg della ranking list olimpica di almeno 5 kg con l’obiettivo di salire dalla sua 12° posizione ed entrare nella top ten. Alle 19.00 arriva poi Sergio Massidda, già secondo nella ranking list nella categoria 61 kg, e che gareggerà insolitamente nella 67 kg (non olimpica) per evitare di sottoporre il suo corpo allo sforzo del calo peso.
– Foto Ufficio Stampa Fipe –
(ITALPRESS).

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © – RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »