Ambiente

Danieli, per ora acciaieria in Friuli è solo un progetto – Natura

(ANSA) – TRIESTE, 25 MAR – La Danieli – multinazionale
italiana con sede a Buttrio, tra i leader mondiali nella
produzione di impianti siderurgici – ha acquistato una pagina di
pubblicità dei quotidiani locali per precisare in sei punti che
non è stato ancora deciso se nella Zona Industriale di Porto
Nogaro (Udine), sorgerà un’acciaieria della Metinvest B.V.,
multinazionale ucraino-olandese che opera nel settore minerario
e siderurgico e che fattura 18 miliardi di dollari.

La notizia della realizzazione dell’ impianto, infatti, ha
scatenato la diffusione di notizie imprecise e critiche per un
presunto impatto ambientale insostenibile per l’area scelta.

Danieli indica che Metinvest non ha ancora deciso
l’investimento (di due miliardi di euro) e che lo farà entro il
prossimo mese di settembre. Inoltre, l’area di Porto Nogaro è
soltanto una delle tre (un’altra è in Italia, una in un altro
Paese europeo) allo studio. Danieli ha anche segnalato di
preferire l’opzione di Nogaro, di essere per questo divenuta
azionista di minoranza di Metinvest e che l’impianto farebbe
aumentare dell’otto per cento il Pil del Friuli Venezia Giulia,
con un impatto ambientale leggerissimo grazie all’utilizzo di
una tecnologia molto avanzata. In questo senso, Danieli ha
sottolineato che, in assenza di conferma dell’investimento, non
è stata ancora presentata la richiesta di valutazione all’Arpa
(Agenzia regionale per la protezione ambientale).

Proprio ieri il presidente della Regione Fvg, Massimiliano
Fedriga, è intervenuto sostenendo che quello dell’acciaieria a
Porto Nogaro è soltanto un progetto a uno stato embrionale.

(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Back to top button
Translate »