Politica

Conte, da Fdi grave attacco a stato di diritto su reato tortura – Politica

(ANSA) – ROMA, 27 MAR – “È grave l’attacco che il partito di
Giorgia Meloni vuole apportare allo “stato di diritto”. La
proposta di legge che mira a depennare dal codice penale il
reato di tortura vuole farci percorrere a ritroso il cammino di
civiltà fin qui compiuto”.Lo scrive il leader di M5s Giuseppe
Conte su Facebook a proposito del reato introdotto nel 2017.
   
“I firmatari – prosegue Conte – specificano che il loro
intento non è, propriamente, abolire il reato di tortura, bensì
riscriverlo per renderlo più circostanziato e meglio
“tipizzato”. Queste raffinate menti giuridiche sono le stesse
che hanno “tipizzato” il reato sui rave party, mandando in
Gazzetta Ufficiale una norma delirante che puniva severamente
riunioni con più di 50 persone per il solo fatto che poteva
derivarne un pericolo per l’incolumità o la salute pubblica.
   
Viene spontaneo replicare: non vi date pensiero, risparmiateci
il vostro zelo che abbiamo visto già all’opera e sappiamo dove
ci porta. La verità è che la norma attuale non è affatto
formulata in modo generico, quanto piuttosto così specifico da
renderne l’applicazione ben delimitata”.
   
“Da ultimo, i firmatari – insiste Conte – ci rivelano che il
loro proposito è di “tutelare adeguatamente l’onorabilità e
l’immagine delle Forze di polizia”. Ma non si rendono conto i
firmatari che questo argomento, esso sì, rischia di ledere il
buon nome delle nostre forze dell’ordine? Perché il reato può
essere commesso non solo da un pubblico ufficiale o
dall’incaricato di un pubblico servizio, ma anche da un comune
cittadino che abbia il compito di vigilare, curare o assistere
un’altra persona. E poi gli agenti che ogni giorno si impegnano
con professionalità e dedizione per garantire la sicurezza
pubblica non si onorano lasciando impunito chi, tra loro,
dovesse isolatamente macchiarsi di un simile crimine, ma
investendo risorse adeguate per permettere loro di essere sempre
meglio equipaggiati e di essere pagati con puntualità anche per
le ore di straordinario”.
   
“Per il Movimento 5 Stelle i valori del rispetto della
dignità di ogni essere umano e del principio di legalità sono
entrambi stelle polari dell’azione politica”, conclude Conte..
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA