Marche

Centro polifunzionale a Ponte Ete: lavori in dirittura d’arrivo

FERMO – Hanno hanno portato alla realizzazione della nuova struttura di poco più di 300 metri quadrati, che sarà polivalente e quindi funzionale a diverse attività, da quelle aggregative e sociali a quelle sportive. Le parole di sindaco e assessori

Si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli, ma il nuovo centro polifunzionale a Ponte Ete, a Caldarette è realtà. Stanno infatti per terminare i lavori, eseguiti dalle ditte Cipef, Tomassini Costruzioni, Ticam, Cp Elettrotecnica e coordinati dall’ingegner Marco Iuvalè dell’Ufficio tecnico comunale, responsabile unico del progetto. Progetto sviluppato in tre stralci, redatti dagli ingegneri Franco Anselmi per la parte strutturale e Francesco Falà per l’impianto elettrico e dal perito Nazzareno Carosi per l’impianto meccanico. Lavori che hanno portato alla realizzazione della nuova struttura di poco più di 300 metri quadrati, che sarà polivalente e quindi funzionale a diverse attività, da quelle aggregative e sociali a quelle sportive.

Il sindaco Paolo Calcinaro: «Uno spazio molto importante per quartiere e scuola. Caldarette aveva bisogno di un ulteriore investimento da parte dell’Amministrazione comunale, dopo il rifacimento del campetto, ma questo è un livello superiore e può servire a tutto il quartiere come punto di ritrovo per eventi e alla scuola per attività quotidiane, per esprimere tutto quello che fa a livello di organizzazione didattica visto che è un plesso molto attivo».

L’assessore ai Lavori pubblici Ingrid Luciani: «I lavori hanno dato come risultato una struttura funzionale e utile che risponde ai requisiti della socialità con spazi adeguati e ampi, per cui ringrazio l’impegno degli uffici comunali per quanto fatto».

L’assessore alle Politiche sociali Mirco Giampieri: «Questi centri nei quartieri sono luoghi di aggregazione e di socializzazione veramente importanti, spazi utili e funzionali per cui come Amministrazione Comunale abbiamo sempre lavorato anche in tale direzione».

L’assessore Alberto Scarfini: «Questo spazio essendo polifunzionale potrà ospitare attività sportive. Pertanto questa struttura si presta ad essere al servizio del quartiere e della città con tante possibilità di utilizzo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »