Emilia Romagna

Appuntamento per adulti e piccini con le magie ed acrobazione diGran Ventriloquini




Per la rassegna “Famiglie a teatro” del Cinema Teatro Astra di Bellaria Igea-Marina domenica 18 febbraio (ore 17:00) arriva l’incanto del ventriloquismo con Max Pederzoli e il suo Gran Ventriloquini.


Un varietà surreale, esilarante, ricco di colpi di scena e numeri brillanti: dalla magia all’acrobazia, dall’ipnotismo al beatbox, dal rumorismo al canto. Il Gran Ventriloquini è un one man show in cui il virtuosismo e il divertimento diventano un veicolo per parlare di amicizia e fratellanza.


Lo spettacolo è frutto di un percorso decennale di studio della vocalità compiuto da Massimo Pederzoli, artista circense che ha saputo fondere la sua passione per la ricerca vocale al teatro di figura e alla magia; dopo essersi avvicinato al canto e al rumorismo, ha trovato nel ventriloquismo, ovvero la capacità di emettere una o più voci senza muovere i muscoli del viso, la sua personalissima cifra artistica.


In scena Pederzoli diventa il Gran Ventriloquini, un artista in decadenza capace solo di raccontare barzellette anonime che non fanno ridere ma, grazie allo sprone dei suoi originali compagni di palcoscenico, i pupazzi Gianni Calzino, di professione calzino parlante, e il collega Klaus il Clown, di professione pupazzo, riesce a rinnovarsi e a svecchiare il suo repertorio, per tornare a far ridere, a crepapelle, il suo pubblico.


La caratteristica dello show, davvero unico nel suo genere, è l’uso di una particolare magia per rendere vivi i pupazzi che interagiscono con il protagonista, creando un filo sottile tra realtà e finzione dove non si percepisce più chi è l’attore e chi è il puppet.


Uno spettacolo tenero, delicato, commovente e poetico per cuori giovani dai 6 ai 99 anni; vincitore del premio Emilio Vassalli 2021.


Ultimo appuntamento con famiglie a teatro domenica 17 marzo con Machemare, fiabe di acqua salata con Alessia Canducci e Tiziano Paganelli.







Costo Biglietto:

Intero 7€

Ridotto: 5€













Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »