Salute

Al matrimonio i parenti di mio marito non mi hanno rivolto la parola. Mia cognata ha fatto i capricci e me ne sono andata prima, anche se ero la sposa


Dopo due anni di frequentazione, una ragazza di 27 anni ed il fidanzato 37enne si sono sposati. La loro è stata una relazione a distanza fin quando, dopo viaggi, esperienze e tante videochiamate, hanno deciso di compiere il grande passo, il matrimonio. Tutto sembrava procedere per il meglio, se non fosse per la cognata, nonché la sorella del compagno. Lei, inglese, ha conosciuto la famiglia del marito (americano) a distanza. Dopo diverse chiamate, prima delle nozze, si sono incontrati per la prima volta. Nonostante non sia stata una visita entusiasmante, la giovane era comunque contenta di sposare il fidanzato e di invitare alla cerimonia i parenti di lui. La storia è stata raccontata su Reddit, con l’utente che è rimasta anonima. Ciò che, secondo quanto riportato dalla giovane, le avrebbe dato fastidio durante la propria festa di matrimonio, sarebbe stato il comportamento della cognata che l’avrebbe spinta ad abbandonare anticipatamente la festa, senza il marito.

Non è stato di certo il connubio dei sogni per la ragazza che, se non fosse stato per il compagno e per alcuni suoi amici stretti, non si sarebbe goduta la festa: “Nessun altro parlava con me“, si legge sotto al post pubblicato. La famiglia americana, infatti, sarebbe rimasta in disparte, degnando solamente lo sposo parente delle attenzioni. Andata via la sua migliore amica, la festeggiata, ha iniziato ad accusare la stanchezza data dalla tensione dell’evento, tanto che avrebbe detto al marito di voler tornare a casa: “La sorella di mio marito si era impuntata e ha iniziato a fare i capricci. Non voleva che andassimo via e diceva che voleva passare più tempo con suo fratello”, ha scritto la 27enne che, nonostante la provocazione, ha abbandonato lo stesso la cerimonia. Tra i neo-sposi però non si sarebbe rotto nessun rapporto.


Source link

articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Translate »